Privacy Policy
1° Digital Innovation Hub
in Italia
Approccio Innovativo
alla Consulenza Aziendale
Testato già
su Molti Clienti

Non tutti gli Italiani hanno dimenticato Olivetti

F&CA > Blog > Non tutti gli Italiani hanno dimenticato Olivetti
indimenticabile Adriano Olivetti

“Sessanta anni fa andava in produzione l’Elea 9003, il primo personal computer della storia, disegnato dalla penna di Ettore Sottsass, e probabilmente il punto più alto dell’epopea (tecnologica e sociale) olivettiana. In Italia in pochi prestano attenzione all’anniversario. Ma dall’altra sponda dell’Atlantico, se ne è ricordato il New York Times Magazine che ha inviato a Ivrea un reporter, Nikil Saval, per andare a vedere sul campo cosa è rimasto del sogno di economia sociale di Adriano Olivetti.”


Non tutti gli italiani hanno dimenticato. Noi no.

A novembre in tutte le librerie italiane una delle più avanzate analisi sulla quarta rivoluzione industriale, scritta da noi Olivettiani convinti da sempre che è il progresso intelligente la via maestra da seguire.

Vero è che noi italiani perdiamo di vista i grandi insegnamenti dei nostri compatrioti che sono ancora oggi un esempio per l’umanità.

Il libro verrà distribuito dal leader nazionale del settore ed ospiterà contributi di altissimo livello internazionale. Risponderemo coi fatti, nel nostro piccolissimo, a questo articolo del NY Times, dando un contributo agli imprenditori e ai manager più sensibili ad orientarsi tra le tecnologie abilitanti che cambieranno il modo di fare impresa, consulenza e management in tutte le aziende pubbliche e private in Italia e nel mondo.

Sarà nostra cura e dell’ufficio stampa informarvi su questa pubblicazione.

Previste presentazioni in tutte le più grandi città italiane e nelle principali sedi del Parlamento Europeo, Commissione europea e BCE.


“Secondo il magazine americano, Ivrea, grazie all’Olivetti, è stata un modello per i diritti dei lavoratori, per la tecnologia avanzata e per il design. Espressione originale di una terza via di sviluppo economico, tra capitalismo e socialismo. Eppure oggi della ex fabbrica filantropica di Olivetti rimane ben poco…”


Per approfondire:

Nell’immagine in copertina il primo storico manifesto della macchina per scrivere Olivetti M1 (fonte: Wikipedia)

Leave a Reply